• Foto

    www.flickr.com
    Digital PR's photos More of Digital PR's photos

Arrivederci su Digital PR Blog

gennaio 30th, 2013 admin Posted in Senza categoria No Comments »

Sono passati 7 anni da quando, con tanto entusiasmo e un po’ di curiosità, avevamo dato vita al nostro blog, che avevamo chiamato “Business & Blog”. Il blog era stato concepito per parlare di come i blog, fenomeno dell’epoca, avrebbero influenzato la comunicazione di impresa. Da allora su Business & Blog sono stati pubblicati centinaia di post sul web marketing e sulle pubbliche relazioni online, per aiutare le aziende a orientarsi in questo mondo in rapidissimo e continuo mutamento.

Nel frattempo la rete si è evoluta (e anche Digital PR). Per le aziende il web, i social media e la reputazione online non sono più qualcosa di cui poter fare a meno, ma rappresentano una dimensione fondamentale della propria esistenza e un’opportunità concreta di fare relazione e business con i propri stakeholders.

Per chi offre consulenza strategica di comunicazione online, gli spunti di riflessione sono diversi e sempre più stimolanti.

Rinasce quindi oggi il nostro nuovo Digital PR Blog, con un nuovo nome, un nuovo approccio, nuovi contenuti e tanta voglia di parlare, ascoltare, confrontarsi e, perchè no, fare cultura. Per offrire spunti, analizzare temi e fenomeni della rete, e per aiutare le aziende a prendere le decisioni più corrette nella pianificazione delle proprie strategie e attività di comunicazione online. Con un nuovo team di autori, che poco a poco imparerete a conoscere e che vi da il benvenuto.

Grazie per averci seguito su Business & Blog.

Ritrovateci su Digital PR Blog!


Senior Account Executive – Milano

maggio 24th, 2012 admin Posted in Senza categoria No Comments »

Digital PR cerca un Senior Account Executive per la sede di Milano.
Il candidato ideale è una persona motivata, creativa e curiosa che abbia una conoscenza approfondita della rete, delle sue dinamiche e dei suoi strumenti, con particolare focus sul web marketing (social media marketing, siti web, search, ecc.) e sulle internet PR (analisi online, rapporti con gli opinion leader della rete, community management, ecc.).
Il Senior Account Executive è responsabile dell’intero ciclo di vita del progetto per il cliente, dal contatto alla gestione quotidiana.
Oltre a dimostrare un forte interesse per la rete e i nuovi media, è richiesta una buona conoscenza della lingua inglese.
Precedenti esperienze nell’ambito digitale costituiscono titolo preferenziale.
L’assunzione è a tempo indeterminato.

Per candidarsi inviare curriculum vitae all’indirizzo mail:

Nicolò Michetti
nmichetti@digital-pr.it


Osservatorio Brands & Social Media: Ikea guida la classifica Retail.

aprile 12th, 2012 admin Posted in Senza categoria No Comments »

Pubblichiamo oggi il report riguardante il settore “Retail” dell’osservatorio “Brands & Social Media. Osservatorio su 100 aziende e la comunicazione sui social media in Italia”.

Nel report vengono analizzate le attività di comunicazione corporate sui social media di venti catene di negozi attive a livello nazionale e che vendono prodotti afferenti a diverse categorie merceologiche (abbigliamento, abbigliamento sportivo, editoria & multimedia, consumer electronics e bricolage & arredamento).

I criteri di redazione della classifica tengono conto sia dell’investimento in termini di comunicazione (come ad esempio la frequenza di aggiornamento dei profili e la loro personalizzazione), sia dell’interazione degli utenti (come attestano il numero di commenti e di like ai wall post su Facebook o i retweets su Twitter). In questo modo sono state valorizzate sia le strategie comunicative aziendali di tipo multi-piattaforma sia quelle mono-piattaforma che utilizzano in modo intensivo soltanto uno o due strumenti di social communication.

Leader della classifica è Ikea. Il brand svedese conquista il vertice attuando una strategia di comunicazione multipiattaforma intensiva (utilizza infatti Facebook, Twitter e YouTube mentre non ha un blog per il mercato italiano) in cui spiccano gli elevati tassi di interazione degli utenti ai contenuti pubblicati dall’azienda. I primi cinque gradini della classifica sono occupati dopo Ikea da, Media World, La Feltrinelli, Euronics e Fnac. Si tratta di aziende che attuano una strategia analoga a quella di Ikea pur senza raggiungere i medesimi risultati.

Da segnalare che dal punto di vista delle piattaforme si assiste al consolidamento di Twitter e YouTube accanto alla presenza stabile di Facebook che appare ormai un punto di passaggio obbligato per le aziende che vogliono comunicare sui social media. Delle venti aziende selezionate quattordici, infatti, risultano attive sui social media per il mercato italiano. Di queste, tredici hanno una pagina su Facebook, undici un profilo su Twitter e altrettante su YouTube. Non si deve poi dimenticare che per il periodo di rilevazione non sono stati in assoluto rilevati i profili solo di due aziende (Semeraro ed Expert) mentre Foot Locker, H&M e Zara hanno profili ma internazionali e Mondadori Multicenter ha una pagina Facebook che non è stata considerata poiché non aggiornata nel periodo di analisi (febbraio 2012).

L’executive summary e l’infografica riassuntiva dei principali risultati del rapporto di ricerca sono disponibili su www.digital-pr.it e su http://centridiricerca.unicatt.it/osscom.


Posizione aperta per contratto a progetto

marzo 6th, 2012 admin Posted in Senza categoria No Comments »

Digital PR cerca un consulente in contratto a progetto semestrale per la sede di Milano.

Si richiede buona conoscenza della rete e dei nuovi media.

E’ necessaria una buona padronanza della lingua inglese.

Per candidarsi inviare cv a:

Nicolò Michetti
nmichetti@digital-pr.it


Il mondo dei social media [video]

novembre 24th, 2011 Vincenzo Posted in Senza categoria No Comments »

Dopo il successo di “Did you know?“, una nuova video infografica per capire in meno di tre minuti il variegato mondo dei social media.


Demystifying Digital. O del perchè ormai tutti amano internet. Pastori tedeschi inclusi.

giugno 18th, 2011 Matteo Mucci Posted in Insights from Europe, Senza categoria, Social media, Studi e Statistiche No Comments »

Thank-U-Internet

Giovedì scorso ho avuto l’occasione di partecipare all’evento Demystifying Digital presso la nostra sede di H&K a Londra.
L’evento, che ha ospitato senior brand marketers, PR executives e i rappresentanti delle principali piattaforme digitali attuali è stato il punto di incontro e confronto sulle evoluzioni del panorama digitale odierno.

Gli speaker che si sono alternati nella mattinata hanno espresso il proprio punto di vista sulle tematiche più innovative che stanno caratterizzando il panorama digitale.
Si è iniziato con la speech di Stephen Yap, di TNS che, oltre ad averci  illustrato le abitudini di fruizione digitale dei principali paesi del mondo ci ha stupito con un paio di dati davvero inaspettati.

A seguire la consueta, ma pur sempre impressionante, presentazione da parte di Google che, con l’abile Phil Jones, ha fatto il punto della situazione sulla fruizione dei contenuti digitali via devices mobili. Ovviamente con un focus privilegiato sulle ultimissime features del sistema operativo Android.
Imho, l’insight interessante fornito da Phil è che il 79% dei clienti di Google non ha un sito web ottimizzato per la visualizzazione sui devices mobili. E qui si potrebbe aprire un’interessante discussione che andrebbe a coinvolgere tematiche di UX, UI e Conversion.

Non mi dilungherò sulle presentazioni di Tony Wang , GM di Twitter UK e su quelle di King Yiu Chu, AR strategist di Layar per dovere di sintesi. Ma soprattutto per arrivare allo speech che più di tutti mi ha entusismato.

La Strategic Planner H&K EMEA Candace Kuss ha illustrato, con il tipico stile anglosassone, il panorama evolutivo del mondo digitale.

Due sono le cose che mi hanno colpito maggiormente della presentazione di Candace:

  • L’analisi delle motivazioni e dei bisogni che spingono ognuno di noi ad utilizzare il media digitale come step preliminare imprescindibile per la realizzazione di progetti digitali efficaci.

  • Il perpetuo, inesorabile e silenzioso mutamento delle nostre più banali abitudini di vita in virtù delle potenzialità offerte dai mezzi digitali.

How digital media changes our common habits
Ma non voglio dilungarmi oltre, vi lascio alla presentazione completa…

…enjoy and see you soon ;D


Digital PR su Nòva: l’evoluzione dei social network nel mondo

dicembre 22nd, 2010 Vincenzo Posted in Senza categoria No Comments »

Nòva, supplemento de Il Sole 24 Ore, mi ha chiesto di provare a riassumere l’evoluzione del panorama dei social network negli scorsi due anni. Il risultato è quello che vedete in basso con tanto di mappa :)
Da leggere anche l’interessante pezzo di Luca Conti sui “giganti emergenti“.

2010_12_Nòva


Decennale Digital PR raccontato dai clienti: 2009 ING Direct

novembre 6th, 2010 Paolo Posted in Decennale, Senza categoria No Comments »

Eccoci arrivati al 2009. Ormai tutti si sono gettati sul “Social”: Buzz Marketing, Social Media Marketing, Buzz etico, Social Adv, trasparenza, ecc. diventano le parole d’ordine in grado di risolvere da sole tutti problemi delle aziende. Apparentemente.
Stimolate da clienti incuriositi da queste nuove frontiere, agenzie nate come funghi (o agenzie classiche riconvertite al social) si gettano nel business, creando aspettative esagerate e alimentando un “hype” che fra poco inevitabilmente genererà un riflusso. Per chi c’era già 10 anni fa non è la prima volta che le aspettative sorpassano di gran lunga i risultati….

 

Il nostro approccio, sempre prudente, di brand reputation management ci avvicina a un’azienda bancaria proprio nel mezzo della peggiore crisi finanziaria di tutti i tempi. L’obiettivo della banca è all’inizio tranquillizzare i propri correntisti e investitori e poi rallacciare relazioni partendo proprio nell’apice del periodio di crisi. Con ING Direct abbiamo impostato diverse attività. Ce ne parla Silvia Colombo, Responsabile relazioni esterne e comunicazione di ING Direct.

Come al solito si consigli di passare a 720p per una miglior visualizzazione


Twitter lancia i promoted trends

giugno 18th, 2010 Donato Posted in Senza categoria No Comments »

Dopo i tweet sponsorizzati, Twitter, popolare social network di microblogging ha recentemente lanciato i Trend Sponsorizzati [promoted trends].

Promoted Tweets.

I tweet sponsorizzati sono normali tweet di 140 caratteri che scorrono normalmente nel flusso dei messaggi. E’ possibile rispondere con un @reply inserirlo tra i preferiti o ritwittare il messaggio sponsorizzato come se fosse un normale tweet.
In ogni caso l’utente non guadagna nulla compiendo una di queste azioni, a meno che il tweet in questione non faccia riferimento ad un contest, ma questa è un’altra storia.

Promoted Trends.

I trending topics in twitter indicano le parole più twittate nel social network in un dato momento. Sono una specie di hit parade delle parole più utilizzate, in costante aggiornamento.
I promoted trends si inseriscono in questa funzione offrendo la possibilità di inserirsi in fondo a questa lista con un proprio termine. Accanto compare l’indicazione che quello è un trend sponsorizzato, come accade per Toy Story della Disney.

Un ulteriore approfondimento è possibile grazie alla pagina di supporto alle aziende dedicata alle opportunità di sponsorizzazione su Twitter.


Demystifying Digital – The Social Consumer

marzo 16th, 2010 Vincenzo Posted in Senza categoria, Social media No Comments »

Durante una delle breakout session di Demystifying Digital, abbiamo provato ad approfondire il concetto sfuggente di “Social Consumer”.
Il consumatore che migliora la sua esperienza grazie all’uso della rete ha alcune caratteristiche peculiari, che le aziende devono conoscere per non rischiare di mettere in campo attività di comunicazione di vecchio stampo.
Alcuni nuovi esempi di coinvolgimento sono i progetti Facebook di Vitamin Water, la piattaforma Eleven Moms di Walmart e l’applicazione iPhone True City di Nike.

Che ne pensate ? Ci sono altre caratteristiche del “social consumer” ? O vi vengono in mente altri suggerimenti da dare alle aziende per migliorare il coinvolgimento dei propri pubblici di riferimento ?