• Foto

    www.flickr.com
    Digital PR's photos More of Digital PR's photos

MClips: il progetto (parte 2)

Continuiamo la disamina del progetto MClips, considerando alcune particolarità interessanti: 

- la piattaformaCommunity Server di Telligent, basata su .NET e Microsoft SQL Server; già usata per i blog dei dipendenti sviluppatori e sistemisti, e per tanti altri progetti tra cui Channel 9. E’ una soluzione scalabile, ideale per creare blog, community e forum che abbiano strumenti di amministrazione e funzioni professionali.

i commenti: non sono moderati all’atto dell’inserimento, è richiesta soltanto una semplice e veloce  registrazione (nome e e-mail). E’ presente un filtro automatico sulle parole offensive. Una volta registrati si avrà una pagina di profilo pubblica, da personalizzare come meglio si crede (con bio, indirizzo del proprio sito, feed, ecc…).

- la licenza Creative Commons: i post sono coperti da una licenza CC che permette la riproduzione con citazione, per uso non commerciale ed evitando opere  derivate. E’ sicuramente una novità per Microsoft che, stranamente, pochissimi blogger hanno notato.

- le policy: il blog evidenzia chiaramente i termini d’uso (in calce alla homepage, ma anche all’atto della registrazione) e le regole sulla privacy, ma non le regole che i dipendenti Microsoft sono obbligati a seguire, perchè regole non ci sono ! Ad eccezione di quelle che corredano qualunque rapporto tra azienda e dipendente.

Un ringraziamento particolare a Zeno e Laura, la nostra esperta geek developer, che hanno seguito in tutte le sue fasi.


One Response to “MClips: il progetto (parte 2)”

  1. [...] – Business & Blog analizza (certo da un occhio non obiettivo al massimo) MClips qui e qui. [...]




Leave a Reply